Canto di Primavera (1979)

Niente

Banco del Mutuo Soccorso

Niente da Canto di Primavera, Banco del Mutuo Soccorso
Niente, testo
Niente, ma non voglio più darti canzoni
né vecchie lune disegnate apposta
io voglio averti davvero.

Lascia che il tuo amore non sia una pietra,
schegge di pietra che non vanno insieme.

Fa che sia un amore di labbra
che bevono, che mangiano,
affamate, vicine,
niente, ma un amore di labbra.

Il tempo d'inventarti è così lontano
ma il tempo di amarti può essere vicino

Fa che sia un amore di labbra
che parlano e respirano,
affamate e vicine
insieme una volta davvero.
Niente, ma un amore di labbra.
Niente, ma un amore di labbra...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.