Dal Vivo, Volume 2: Carte da Decifrare (1993)

Carte da Decifrare

Ivano Fossati

Carte da Decifrare da Dal Vivo, Volume 2: Carte da Decifrare, Ivano Fossati
Carte da Decifrare, testo
L'amore è tutto carte da decifrare
e lunghe notti e giorni per imparare
Io se avessi una penna ti scriverei
Se avessi più fantasia ti disegnerei
su fogli di cristallo da frantumare

E guai se avessi un coltello per tagliare
Ma se avessi più giudizio non lo negherei
che se avessi casa ti riceverei
che se facesse pioggia ti riparerei
che se facesse ombra ti ci nasconderei

Se fossi un vero viaggiatore t'avrei già incontrata
e ad ogni nuovo incrocio mille volte salutata
Se fossi un guardiano ti guarderei
Se fossi un cacciatore non ti caccerei
Se fossi un sacerdote come un'orazione
con la lingua tra i denti ti pronuncerei
Se fossi un sacerdote come un salmo segreto
con le mani sulla bocca ti canterei

Se avessi braccia migliori ti costringerei
Se avessi labbra migliori ti abbatterei
Se avessi buona la bocca ti parlerei
Se avessi buone le parole ti fermerei
Ad un angolo di strada io ti fermerei
Ad una croce qualunque ti inchioderei

E invece come un ladro come un assassino
Vengo di giorno ad accostare il tuo cammino
Per rubarti il passo, il passo e la figura
E amarti di notte quando il sonno dura
E amarti per ore, ore, ore
E ucciderti all'alba di altro amore
E amarti per ore, ore, ore
E ucciderti all'alba di altro amore

Perché l'amore è carte da decifrare
E lunghe notti e giorni da calcolare
Se l'amore è tutto segni da indovinare

Perdona
Se non ho avuto il tempo di imparare
Se io non ho avuto il tempo
di imparare.
Carte da Decifrare, tablatura e accordi
  Solm

            Dom       Re       Solm
L'amore è tutto carte da decifrare
               Dom       Re    Solm
e lunghe notti e giorni per imparare
                Dom     Re     Solm
io se avessi una penna ti scriverei
                Dom       Re       Solm
se avessi più fantasia ti disegnerei
                 Dom     Fa      Sib
su fogli di cristallo da frantumare
                 La               Re
E guai se avessi un coltello per tagliare
                  Dom      Fa        Sib
ma se avessi più giudizio non lo negherei
              Dom    Re    Solm
che se avessi casa ti riceverei
                 Dom    Fa    Sib
che se facesse pioggia ti riparerei
               La                  Re
che se facesse ombra ti ci nasconderei
                        Dom        Re        Solm
Se fossi un vero viaggiatore t'avrei già incontrata
                    Dom        Re      Solm
e ad ogni nuovo incrocio mille volte salutata
                Dom    Re    Solm
se fossi un guardiano ti guarderei
                Dom       Re   Solm
se fossi un cacciatore non ti caccerei
               Dom      Fa       Sib
se fossi un sacerdote come un'orazione
                   La            Re
con la lingua tra i denti ti pronuncerei
                 Dom         Re        Solm
se fossi un sacerdote come un salmo segreto
                 Dom   Re       Solm
con le mani sulla bocca ti canterei
                 Dom         Re        Solm
Se avessi braccia migliori ti costringerei
                 Dom     Re        Solm
se avessi labbra migliori ti abbatterei
                 Dom         Fa   Sib
se avessi buona la bocca ti parlerei
                La             Re
se avessi buone le parole ti fermerei
                 Dom      Fa      Sib
ad un angolo di strada io ti fermerei
                 Dom       Re    Solm
ad una croce qualunque ti inchioderei
                 Dom      Fa      Sib
E invece come un ladro come un assassino
                 Dom       Re    Solm
vengo di giorno ad accostare il tuo cammino
                 Dom      Fa      Sib
per rubarti il passo, il passo e la figura
                 La           Re
e amarli di notte quando il sonno dura
          Dom      Fa    Sib
e amarti per ore, ore, ore
               Dom       Re    Solm
e ucciderti all'alba di altro amore
            Dom    Fa    Sib
e amarti per ore, ore, ore
                 Dom       Re    Solm
e ucciderti all'alba di altro amore
                 Dom       Re    Solm
Perché l'amore è carte da decifrare
                 Dom       Re    Solm
e lunghe notti e giorni da calcolare
                 Dom       Fa    Sib
se l'amore è tutto segni da indovinare
                 Dom          Re       Solm
Perdona se non ho avuto il tempo di imparare
                  Dom        Re      Solm
se io non ho avuto il tempo di imparare.

2 risposte a “Carte da Decifrare”

  1. Fin dalla prima strofa di questo capolavoro Fossati esprime la complessità dell’amore che è fatto di carte da decifrare, criptiche come i sentimenti. Fatto di emozioni contrastanti. Il protagonista vorrebbe, prima, crearlo, plasmarlo… poi accoglierlo e proteggerlo… passando alla paura di ferire ed essere ferito. Finendo con la passione estrema e totalitaria, quasi obbligata. Si sofferma sulla voglia di possedere completamente la donna amata. Finendo, infine, chiedendo il perdono per l’ incapacità di non aver amato come avrebbe dovuto. Stupenda. Non ci sentiamo un po’ tutti così quando si è innamorati? Quasi incapaci di dare all’altra persona il giusto amore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.