Lindbergh (lettere da Sopra la Pioggia) (1992)

Mio Fratello che Guardi il Mondo

Ivano Fossati

Mio Fratello che Guardi il Mondo da Lindbergh (lettere da Sopra la Pioggia), Ivano Fossati
Mio Fratello che Guardi il Mondo, testo
Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda.

Se c'è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c'è strada dentro al cuore degli altri
prima o poi si traccerà.

Sono nato e ho lavorato in ogni paese
e ho difeso con fatica la mia dignità
Sono nato e sono morto in ogni paese
e ho camminato in ogni strada del mondo che vedi.

Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda.

Se c'è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c'è strada dentro al cuore degli altri
prima o poi si traccerà.

Una risposta a “Mio Fratello che Guardi il Mondo”

  1. Ogni volta che la sento mi commuovo. Che dire, è una splendida poesia che dovrebbe farci riflettere e mettere da parte i nostri egoismi e i nostri “prima io”.
    Grazie per avercela regalata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.