Banco del Mutuo Soccorso

Banco del Mutuo Soccorso

1972

Banco del Mutuo Soccorso, Banco del Mutuo Soccorso

I testi sono di Vittorio Nocenzi e Francesco di Giacomo e le musiche sono di Vittorio Nocenzi. Il disegno di copertina è di Mimmo Mellino e il vinile originale del disco era sagomato a forma di salvadanaio. [Continua a leggere]

Banco del Mutuo Soccorso, lista canzoni

Francesco di Giacomo racconta in un'intervista la scelta del nome del gruppo:

Il nome nasce da un modo di essere e di pensare. Le società di mutuo soccorso erano delle società costituite dai contadini per avere un fondo comune che interveniva quando c'erano calamità naturali o malattie. A quei tempi non c'era la previdenza sociale e quindi, per cercare di tutelarsi, visto che il contadino era l'ultimo paria di una catena sociale, nacquero queste società di mutuo soccorso. Ci piaceva molto questo modo di pensare e così abbiamo scelto questo nome. In effetti, quando il Banco si è formato, tra il sessantotto e il sessantanove, io ancora non c'ero. Sono entrato nel BMS alla fine del settanta, quando questo nome esisteva già.

Hanno suonato:
Vittorio Nocenzi:
organo, clarino e voce
Gianni Nocenzi:
pianoforte, piccolo Mib e voce
Marcello Todaro:
chitarra elettrica, chitarra acustica e voce
Renato d'Angelo:
basso elettrico
Pier Luigi Calderoni:
batteria
Francesco di Giacomo:
voce solista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.