Grand Hotel (1973)

Fires (Which Burnt Brightly)

Procol Harum

Fires (Which Burnt Brightly) da Grand Hotel, Procol Harum
Fires (Which Burnt Brightly), testo
This war we are waging is already lost
The cause for the fighting has long been a ghost
Malice and habit have now won the day
The honours we fought for are lost in the fray.

Standards and bugles are trod in the dust
Wounds have burst open, and corridors rust
Once proud and truthful, now humbled and bent
Fires which burnt brightly, now energies spent.

Let down the curtain, and exit the play
The crowds have gone home and the cast sailed away
Our flowers and feathers as scarring as weapons
Our poems and letters have turned to deceptions.
Fuochi (che Bruciavano Luminosi), traduzione
Questa guerra sulla quale abbiamo tanto investito è già persa
la ragione di lottare è da tempo un fantasma
Cattiveria e abitudine hanno vinto quando arriva la sera
gli onori per i quali combattemmo si sono persi nella zuffa

Stendardi e corni da caccia sono calpestati nella polvere
le ferite si sono aperte, e i corridoi arrugginiscono
Una tempo fieri e leali, ora umiliati e piegati
Fuochi che bruciavano luminosi, ora sono solo energie sprecate.

Tirate giù la cortina, e abbandonate il gioco
la gente è tornata a casa e quell'ideale è volato via
I nostri fiori e le nostre piume feriscono come armi
I nostri poemi e le nostre lettere sono diventati inganni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.