Il Dito e la Luna (1998)

Il Giocatore di Biliardo

Angelo Branduardi

Il Giocatore di Biliardo da Il Dito e la Luna, Angelo Branduardi
Il Giocatore di Biliardo, testo
Soltanto l'erba sull'altopiano
è verde un po' di più
Ma non c'è da pensarci su
Non c'è da stenderci su la mano
Cercando di capire
Qual'è il punto dove colpire
Tic-tac tic-tac
Per ogni geometria
Tic-tac tic-tac
Ci vuole fantasia
C'e una luce che luna non è
In un buio che notte non è
E una voce che voce non è
Che non parla ma parla di me

D'improvviso mi brucia la mano
L'aria verde del panno sul piano
Tic-tac
Ed il gioca si porta via
Rotolando la vita mia

Ecco perché si trattiene il fiato
Finchè si resta giù
E per sempre vuoI dire mai più
Tic-tac tic-tac
Per ogni geometria
Tic-tac tic-tac
Ci vuole fantasia

C'e una luce che luna non è
In un buio che notte non è
E una voce che voce non è
Che non parla ma parla di me

E di colpo mi sfiora la mano
L'erba verde di questo altopiano
Tic-tac
Ed il gioco si porta via
Rotolando la vita mia
Il Giocatore di Biliardo, note e significato

Il testo di Il Giocatore di Biliardo è di Giorgio Faletti (1950 - 2014)

Il Giocatore di Biliardo, tablatura e accordi
C#m  A  E  B
C#m  A  E  B

C#m           A              E
Soltanto l'erba sull'altopiano
   B               C#m
È verde un po' di più
        A               E  B
Ma non c'è da pensarci su

C#m            A              E
  Non c'è da stenderci su la mano
    B         C#m
Cercando di capire
           A             E   B
Qual è il punto dove colpire

    C#m      E       B           C#m
Tic-tac tic-tac, per ogni geometria
     A       E           C#m A B
Tic-tac tic-tac, ci vuol fantasia

         A        E       B
C'è una luce che luna non è
      C#m       A        B
In un buio che notte non è
       A        E       B
E una voce che voce non è
        C#m       A        B
Che non parla ma parla di me

A   E   B
C#m  A   B

         A        E        B
D'improvviso mi brucia la mano
       C#m        A          B
L'aria verde del panno sul piano

     B
Tic-tac
        A             E
Ed il gioco si porta via
     A             E   B
Rotolando la vita mia

C#m        A                    E
  Ecco perchè si trattiene il fiato
     B           C#m
Finchè si resta giù
       A                  E    B
E per sempre vuol dire mai più

C#m  A  E  B
C#m  A  E  B

    C#m      E       B           C#m
Tic-tac tic-tac, per ogni geometria
     A       E           C#m A B
Tic-tac tic-tac, ci vuol fantasia

         A        E       B
C'è una luce che luna non è
      C#m       A        B
In un buio che notte non è
       A        E       B
E una voce che voce non è
        C#m       A        B
Che non parla ma parla con me

A   E   B
C#m  A   B

      A          E       B
E di colpo mi sfiora la mano
       C#m        A          B
L'erba verde di questo altopiano

     B
Tic-tac
        A             E
Ed il gioco si porta via
     A             E   B
Rotolando la vita mia
C#m  A  E  B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.