La Musica dei Poveri (2002)

La Musica dei Poveri

Mercanti di liquore

La Musica dei Poveri da La Musica dei Poveri, Mercanti di liquore
La Musica dei Poveri, testo
Lei non appartiene alla cultura
non la trovi sotto una bandiera
Lei non ha bisogno affatto di protettori
lei non può restare dentro, il suo posto è fuori!

Non l'avranno i figli del benessere
lei rimane ciò che deve essere
Non l'avranno gli avvocati nè i faccendieri
tantomeno i poliziotti o i carcerieri

La musica è dei poveri, la musica è dei poveri

Lei ha mille facce o solo una
più è lontana e più ti sta vicina
Lei ha centomila anni, è nuova
han cercato di ammazzarla ma lei è viva

La musica è dei poveri, la musica è dei poveri

Molti ne reclamano partenità
ma lei non appartiene neanche a chi la fa
Non l'avranno i venditori di dischi
o i pagliacci camuffati da grandi artisti
non l'avranno i criminali distinti
lei non è dei vincitori, lei è dei vinti

La musica è dei poveri, la musica è dei poveri
La musica è dei poveri, la musica è dei poveri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.