Procol Harum (1967)

She Wandered Through the Garden Fence

Procol Harum

She Wandered Through the Garden Fence da Procol Harum, Procol Harum
She Wandered Through the Garden Fence, testo
She wandered through the garden fence
and said: "I've brought at great expense
a potion guaranteed to bring
relief from all your suffering."

And though I said, "You don't exist"
she grasped me firmly by the wrist
and threw me down upon my back
and strapped me to her torture rack

And, without further argument,
I found my mind was also bent
upon a course so devious
it only made my torment worse

She said: "I see you cannot speak
is it your voice that is too weak?
Is it your tongue that is to blame?
Maybe you cannot speak for shame.
Or has your brain been idle too,
and now it will not think for you?"

I hastened to make my reply
but found that I could only lie

And like a fool I believed myself
and thought I was somebody else
But she could see
what I was then
Attraversò la Siepe del Giardino, traduzione
Attraversò la siepe del giardino
e disse: "Ho portato con grandi sacrifici
una pozione che garantisce
sollievo da tutti i tuoi dolori"
.
Io risposi: "Tu non esisti"
ma lei mi afferrò il polso con fermezza
e mi trascinò per terra
legandomi al cavalletto di tortura

E, senza aggiungere parola,
la mia volontà venne piegata
per seguire un percorso così subdolo
che fece solo crescere il mio tormento.

Disse: "Vedo che non riesci a parlare
É per via della tua voce troppo debole?
Oppure è colpa della tua lingua?
O forse non riesci a parlare dalla vergogna.
O il tuo cervello si è spento,
e non è più in grado di pensare per te?"

Mi affrettai a rispondere
ma capii che avrei solo potuto mentire

E come uno sciocco credetti in me stesso
e pensai di essere qualcun altro
ma lei riusciva lo stesso
a vedere quel che ero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.