Tutti i Film

M — Il Mostro di Düsseldorf

M

1931

M_posterChe si tratti di un grande film si intuisce già dall’incipit, con la perfetta rappresentazione del terrore e dell’isterismo che imperversano sulla città di Düsseldorf, sconvolta da un serial killer che prende di mira i bambini.

Notevoli sono i dettagli che caratterizzano ogni scena, dove nulla è lasciato al caso, e la descrizione minuziosa dell’operato della polizia. A tratti lento, ma nonostante questo ancora godibile.

La tematica dell’infermità mentale era molto sentita nella Germania di Weimar e nel giro di pochi anni i nazisti daranno la loro disumana risposta con l’eutanasia dell’Aktion T4 di Berlino. A tal proposito, pare che il proprietario del set dove il film venne girato avesse inizialmente negato il permesso di utilizzo, in quanto temeva che la pellicola attaccasse i nazisti parlando degli omicidi politici da loro perpetrati.

Immortale il monologo difensivo di László Löwenstein (1904 – 1964, nome d’arte Peter Lorre) che si farà apprezzare successivamente in L’uomo che sapeva Troppo, Arsenico e Vecchi Merletti e Casablanca. Da non dimenticare anche gli influssi che M – Il Mostro di Düsseldorf avrà sul fumetto d’azione e di fantascienza, ispirando tra le molte opere Il Marchio Giallo di E. P. Jacobs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.