Come in un’Ultima Cena (1976)

Si Dice che i Delfini Parlino

Banco del Mutuo Soccorso

Si Dice che i Delfini Parlino da Come in un’Ultima Cena, Banco del Mutuo Soccorso
Si Dice che i Delfini Parlino, testo
Dopo la tempesta
ho vagato a lungo tra i coralli
Sulla mia pelle sentivo il peso del mare
ed ho temuto di non saltare più al sole
ma il desiderio d'immenso
scuoteva le mie reni
io dall'abisso sono risalito.

Non fuggire l'onda
anche se ha l'odore dell'arpione
se colpirà, non fermerà il tuo salto
ti scaverà e scoprirai d'aver forza
e il desiderio d'immenso
di nuovo ti scuoterà
lascia che il sale ti lavi il cuore.
They say Dolphins Speak, originale
When the tempest ended
For a while I wandered through the corals
I felt the sea with its weight on my skin
And I despaired of jumping again in the sun
But the desire for immensity
Shook my spine once again
And I was able to rise from the abyss.

Do not shun the waves
Though they bring the scent of the harpoon
If it should strike it will not stop your leap
It penetrates, but you'll discover your strenght
And the desire for immensity
Will stir you once again
So let the salt from the sea cleanse your heart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.