I’m Your Man (1988)

Tower of Song

Leonard Cohen

Tower of Song da I’m Your Man, Leonard Cohen
Tower of Song, testo
Well my friends are gone and my hair is grey
I ache in the places where I used to play
And I'm crazy for love but I'm not coming on
I'm just paying my rent every day
Oh in the Tower of Song

I said to Hank Williams: how lonely does it get?
Hank Williams hasn't answered yet
But I hear him coughing all night long
A hundred floors above me
In the Tower of Song

I was born like this, I had no choice
I was born with the gift of a golden voice
And twenty-seven angels from the Great Beyond
They tied me to this table right here
In the Tower of Song

So you can stick your little pins in that voodoo doll
I'm very sorry, baby, doesn't look like me at all
I'm standing by the window where the light is strong
Ah they don't let a woman kill you
Not in the Tower of Song

Now you can say that I've grown bitter but of this you may be sure
The rich have got their channels in the bedrooms of the poor
And there's a mighty judgement coming, but I may be wrong
You see, you hear these funny voices
In the Tower of Song

I see you standing on the other side
I don't know how the river got so wide
I loved you baby, way back when
And all the bridges are burning that we might have crossed
But I feel so close to everything that we lost
We'll never have to lose it again

Now I bid you farewell, I don't know when I'll be back
They're moving us tomorrow to that tower down the track
But you'll be hearing from me baby, long after I'm gone
I'll be speaking to you sweetly
From a window in the Tower of Song

Yeah my friends are gone and my hair is grey
I ache in the places where I used to play
And I'm crazy for love but I'm not coming on
I'm just paying my rent every day
Oh in the Tower of Song
Torre della Canzone, traduzione
Beh, i miei amici se ne sono andati e i miei capelli sono grigi
Soffro in quei posti dove un tempo ero solito giocare
E ho un folle bisogno d'amore ma non mi faccio avanti
Mi limito a pagare il mio affitto ogni giorno
nella Torre della Canzone

Ho chiesto ad Hank Williams: "Quanto soli ci si sente?"
Hank Williams non mi ha ancora risposto
Ma lo sento tossire tutta notte,
un centinaio di piani sopra di me
nella Torre della Canzone

Sono nato così, non avevo scelta
Sono nato con il dono di una voce d'oro
E ventisette angeli dall'aldilà,
mi hanno legato a questo tavolo proprio qui
nella Torre della Canzone

Così puoi conficcare i tuoi spilli in quella bambola voodoo
mi dispiace, tesoro, non mi assomiglia per niente
Me ne sto alla finestra, dove la luce è forte
Non lasciano che una donna ti uccida,
nella Torre della Canzone

Ora puoi dire che sono diventato amaro, ma di questo puoi star certa
i ricchi hanno i loro mezzi per entrare nelle camere da letto dei poveri
E sta arrivando un giudizio severo, ma posso anche sbagliarmi
Sai, si sentono queste buffe voci
nella Torre della Canzone

Ti vedo stare sull'altra riva
Non so come mai il fiume si sia ingrossato
Ti amavo, tesoro, molto tempo fa
E tutti i ponti che avremmo potuto attraversare sono in fiamme
Ma mi sento così vicino a tutto quello che abbiamo perso
Non dovremo mai perderlo di nuovo

Ora ti dico addio, non so quando ritornerò
Ci spostano domani in quella torre in fondo al binario
Ma avrai mie notizie, tesoro, molto dopo che me sarò andato
Ti parlerò con dolcezza
da una finestra nella Torre della Canzone

Sì, i miei amici se ne sono andati e i miei capelli sono grigi
Soffro in quei posti dove un tempo ero solito giocare
E ho un folle bisogno d'amore ma non mi faccio avanti
Mi limito a pagare il mio affitto ogni giorno
nella Torre della Canzone
Tower of Song, note e significato
Hiram King "Hank" Williams (1923 – 1953)
É stato un cantautore e musicista americano, famoso soprattutto per i suoi contributi alla musica folk e per la sua fortunata produzione.

Una risposta a “Tower of Song”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.