I Nomadi Cantano Guccini (1973)

Un Figlio dei Fiori non Pensa al Domani

Francesco Guccini

Un Figlio dei Fiori non Pensa al Domani da I Nomadi Cantano Guccini, Francesco Guccini
Un Figlio dei Fiori non Pensa al Domani, testo
Amico che cerchi il tuo paradiso
l'inferno lo vivi quando hai la paura
la benda che porti tu stesso hai voluto
la crei da solo pensando al tuo futuro.

L'inferno, la benda hanno nome domani,
il tuo paradiso forse hai nelle mani
ma tu non lo sai perché pensi al domani,
ma tu non lo sai perché pensi al domani.

Amico non chiedere qual è il tuo destino
un fiore avvizzisce se pensa all'autunno
i fiori che hai dentro non farli morire,
ma lascia che s'aprano ai raggi del sole.

Il sole avvizzisce se pensi al domani,
il tuo paradiso forse hai nelle mani.
Un figlio dei fiori non pensa al domani.
Un figlio dei fiori non pensa al domani
Death of a Clown, originale
My makeup is dry and it clags on my chin
I’m drowning my sorrows in whisky and gin
The lion tamer’s whip doesn’t crack anymore
The lions they won’t fight and the tigers won’t roar

La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
So let’s all drink to the death of a clown
Won’t someone help me to break up this crown
Let’s all drink to the death of a clown
Let’s all drink to the death of a clown

The old fortune teller lies dead on the floor
Nobody needs fortunes told anymore
The trainer of insects is crouched on his knees
And frantically looking for runaway fleas

La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Let’s all drink to the death of a clown
So won’t someone help me to break up this crown
Let’s all drink to the death of a clown
La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Let’s all drink to the death of a clown
La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Morte di un Clown, originale tradotto
Il mio trucco è asciutto e si appiccica al mio mento
affogo i miei dispiaceri nel whisky e nel gin
Il domatore di leoni non dà più colpi di frusta
I leoni non combatteranno più e le tigri non ruggiranno

La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Brindiamo tutti alla morte di un clown
Non c'è qualcuno che mi aiuti a spezzare questa corona?
Brindiamo tutti alla morte di un clown
Brindiamo tutti alla morte di un clown

La vecchia chiromante giace morta sul pavimento
farsi predire la sorte non serve più a nessuno
L'addestratrice di insetti è piegata sulle ginocchia
nella frenetica ricerca delle pulci scappate

La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Brindiamo tutti alla morte di un clown
Non c'è qualcuno che mi aiuti a spezzare questa corona?
Brindiamo tutti alla morte di un clown
La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Brindiamo tutti alla morte di un clown
La-la-la-la-la-la-la-la-la-la
Un Figlio dei Fiori non Pensa al Domani, note e significato

Un figlio dei fiori non pensa al domani è stata scritta da Francesco Guccini sulla musica di Death of a Clown, scritta da Dave Davies e registrata dai Kinks nel 1967.

Il termine "figlio dei fiori" è uno dei tanti modi di indicare un hippie, cioè un appartenente al movimento di controcultura sviluppatosi a metà Anni Sessanta nella città di San Francisco ed espansosi in poco tempo nel resto del mondo. Il termine prende origine dagli sgargianti vestiti decorati con fiori che gli hippie erano soliti portare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.