Ummagumma

Pink Floyd

1969 © EMI

Ummagumma, Pink Floyd

Ummagumma è diviso in due dischi. Il primo ("Live album") presenta registrazioni dei concerti tenuti al Mothers Club di Birmingham e al College of Commerce di Manchester; il secondo ("Studio Album") è stato registrato in uno studio discografico londinese. É curioso ricordare che la moglie di Mason ha contribuito, senza venir citata nei credits, alla realizzazione dello Studio Album in qualità di flautista. [Continua a leggere]

Ummagumma, lista canzoni

Tra gli amici dell'università di Cambridge, il termine Ummagumma era sinonimo di "scopare".

Ummagumma contiene anche le tracce Astronomy Domine, A Saucerful of Secrets e Set the Control of the Heart of the Sun, non riportati in tabella in quanto già apparsi in album precedenti.

Una risposta a “Ummagumma”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.