You Want it Darker (2016)

Steer Your Way

Leonard Cohen

Steer Your Way da You Want it Darker, Leonard Cohen
Steer Your Way, testo
Steer your way through the ruins
of the Altar and the Mall
Steer your way through the fables
of Creation and The Fall
Steer your way past the Palaces
that rise above the rot
Year by year
Month by month
Day by day
Thought by thought

Steer your heart past the Truth
you believed in yesterday
Such as Fundamental Goodness
and the Wisdom of the Way
Steer your heart, precious heart,
past the women whom you bought
Year by year
Month by month
Day by day
Thought by thought

Steer your path through the pain
that is far more real than you
That has smashed the Cosmic Model,
that has blinded every View
And please don’t make me go there,
tho’ there be a God or not
Year by year
Month by month
Day by day
Thought by thought

They whisper still, the injured stones,
the blunted mountains weep
As he died to make men holy,
let us die to make things cheap
And say the Mea Culpa which
you’ve probably forgot
Year by year
Month by month
Day by day
Thought by thought

Steer your way, O my heart,
tho’ I have no right to ask
To the one who was never
never equal to the task
Who knows he’s been convicted,
who knows he will be shot
Year by year
Month by month
Day by day
Thought by thought
Prendi tu il Comando, traduzione
Guidami tra le rovine
dell'Altare e del Centro Commerciale
guidami tra le favole
della Creazione e della Caduta
guidami oltre i Palazzi
che s'innalzano sopra al marciume
Anno dopo anno
Mese dopo mese
giorno dopo giorno
pensiero dopo pensiero

Guida il tuo cuore oltre la Verità
alla quale credevi ieri
Come la Bontà Fondamentale
e la Saggezza della Via
Guida il tuo cuore, il tuo cuore prezioso,
oltre le donne che hai comprato
Anno dopo anno
Mese dopo mese
giorno dopo giorno
pensiero dopo pensiero

Attraversa il dolore
che è molto più vero di te
che ha frantumato il Modello Coscmico,
che ha accecato la Vista
E, per favore, non farmi andare lì,
che ci sia o meno un Dio
Anno dopo anno
Mese dopo mese
giorno dopo giorno
pensiero dopo pensiero

Sussurrano ancora, le pietre ferite,
le montagne smussate piangono
Allo stesso modo in cui lui è morto per santificare l'uomo
lasciaci morire così che le cose diventino convenienti
E recita il Mea Culpta che
hai probabilmente dimenticato
Anno dopo anno
Mese dopo mese
giorno dopo giorno
pensiero dopo pensiero

Prendi tu il comando, cuore mio,
anche se non ho il diritto di chiedere
A colui che non era mai
mai all'altezza della sfida
che se che è stato condannato,
che sa che sarà fucilato
Anno dopo anno
Mese dopo mese
giorno dopo giorno
pensiero dopo pensiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.