De Gregori (1978)

La Campana

Francesco De Gregori

La Campana da De Gregori, Francesco De Gregori
La Campana, testo
La campana ha suonato tutto il giorno,
laddove i cani hanno abbaiato.
Io ho pianto lacrime fino all'osso,
lacrime e tosse sul selciato.
Incollato sull'asfalto della strada,
mai stato così lontano
dalla dolcezza a cui tutti hanno diritto.
Io con un fascio di giornali in mano,
e con un fascio di giornali in mano pensavo
si può anche morire di dolore.

I miei amici, lo sai, sono tutti schedati
I miei amici, lo sai, sono tutti in galera

E avevo in testa una fontana,
una pioggia sottile di pensieri cattivi
Mentre la gente seduta al tavolino,
conta il tempo con gli aperitivi
E io inchiodato sulla strada pensavo,
ma tutto questo deve pure finire
E camminavo come un uomo tranquillo,
e sotto questo grande cielo azzurro,
finalmente mi sentivo un uomo solo.

I miei amici, lo sai, sono tutti schedati
I miei amici, lo sai, sono tutti in galera,
sono tutti segnati, sono tutti fregati, sono tutti schedati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.