Canzoni d’Amore (1992)

Bellamore

Francesco De Gregori

Bellamore da Canzoni d’Amore, Francesco De Gregori
Bellamore, testo
Bellamore, bellamore, non mi lasciare.
Bellamore, bellamore, non mi dimenticare.
Rosa di primavera, isola in mezzo al mare.
Lampada nella sera, Stella Polare.
Bellamore, bellamore, fatti guardare,
nella luna e nel sole, fatti guardare.
Briciola sulla neve, lucciola nel bicchiere.
Bellamore, bellamore, fatti vedere.
E vieniti a sedere, vieniti a riposare,
su questa poltroncina a forma di fiore.
Questa notte che viene non darà dolore,
questa notte passerà, senza farti del male.
Questa notte passerà, o la faremo passare.
Bellamore, bellamore, non te ne andare.
Tu che conosci le lacrime, e le sai consolare.
Bellamore, bellamore, non mi lasciare.
Tu che non credi ai miracoli, ma li sai fare.
Bellamore, bellamore, fatti cantare,
nella pioggia e nel sole fatti cantare.
Paradiso e veleno, zucchero e sale.
Bellamore, bellamore, fatti consumare,
e vieniti a coprire, veniti a riscaldare,
su questa poltroncina a forma di fiore.
Questo tempo che viene non darà dolore,
questo tempo passerà, senza farci del male.
Questo tempo passerà, o lo faremo passare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.