Bufalo Bill (1976)

L’Uccisione di Babbo Natale

Francesco De Gregori

L’Uccisione di Babbo Natale da Bufalo Bill, Francesco De Gregori
L’Uccisione di Babbo Natale, testo
Dolly del mare profondo, figlia di minatori
si leva le scarpe e cammina sull'erba,
insieme al figlio del figlio dei fiori.
E fanno la solita strada, fino al cadavere del grillo
la luna impaurita li guarda passare
e le stelle sono punta di spillo.

E mentre le lancette camminano,
i due si dividono il fungo,
e intanto mangiando ingannano il tempo,
ma non dovranno ingannarlo a lungo.
Infatti arriva Babbo Natale,
carico di ferro e carbone,
il figlio del figlio dei fiori lo uccide,
con un coltello e con un bastone.

E Dolly, gli pulisce le mani
con una fetta di pane
le nuvole passano dietro alla luna
e da lontano sta abbaiando un cane.
E la neve comincia a cadere,
la neve che cadeva sul prato
e in pochi minuti, si sparse la voce
che Babbo Natale era stato ammazzato.

Così Dolly del mare profondo
e il figlio del figlio dei fiori,
si danno la mano e ritornano a casa
tornano a casa dai genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.