Terra di Nessuno (1987)

Spalle Larghe

Francesco De Gregori

Spalle Larghe da Terra di Nessuno, Francesco De Gregori
Spalle Larghe, testo
Un uomo con le spalle larghe,
ecco cosa ci vorrebbe per te,
che ti capisce senza farlo capire
e non ti spieghi mai perchè.
Che ti conosca da quando eri piccola
o che da piccolo ti immaginava già.
un uomo con le spalle larghe,
lo sa bene lui come si fa.
Un uomo con le spalle larghe,
la paura non sa nemmeno che è.
Se tira freddo alza il bavero
e corregge il caffè.
Può ritornare sporco di rossetto,
tanto ha una faccia che non tradisce,
un uomo come ce ne sono tanti,
che quando vuole non capisce.
un uomo con le spalle larghe,
la fortuna non sa nemmeno che è,
ogni sera fa cadere le stelle,
ogni mattina le raccoglie con te.
E se bastassero le cartoline,
te ne manderebbe ogni anno,
e poi potresti vederlo piangere,
come gli uomini non fanno.
Un uomo che mangia il fuoco
e per scaldarsi si fa bruciare,
diventa cenere a poco a poco
ma non la smette di amare.
un uomo con le spalle larghe,
tutta la vita ti prenderà,
per insegnarti e per impararti,
se mai la vita basterà.
In una grande casa con le finestre aperte,
in certe stanze piene di vento,
un uomo con le spalle larghe,
una buona misura del tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.