Prendere e Lasciare (1996)

Tutti Hanno un Cuore

Francesco De Gregori

Tutti Hanno un Cuore da Prendere e Lasciare, Francesco De Gregori
Tutti Hanno un Cuore, testo
Vivono di vera luce come stelle
Come angeli in preghiera
Sono giovani sentinelle
Di questa lunga sera
Hanno lo sguardo feroce e innocente
L'aria dura dei criminali
Vivono in questo estremo occidente
Sogni marginali
Oppure chiusi dentro un'automobile
Fanno buchi nella notte
Fino a vederla passare e scoppiare
Nelle braccia rotte
Alcuni hanno una musica nella testa
Ma non gli piacciono le parole
Tutta la vita una musica in testa
In cerca d'autore
E tutti hanno, tutti hanno
Tutti hanno un cuore...

Il coprifuoco comincia ogni sera più presto
E le misure sono eccezionali
Riconosciamo gli amici in un verbale d'arresto
O dalle impronte digitali
Ma non lo scrivono nei libri di testo
E non lo mettono sui giornali
Questo presente ogni giorno lo stesso
Queste notizie tutte uguali
E poi li vedi prima ancora dell'alba
Gente che viene da fuori
Scavano tra la terra e i rifiuti
Per chissà quali tesori
Nella spazzatura del mondo
Uomini senza nome
Cercano un pezzo di specchio da vendere
O un riflesso del sole
E tutti hanno... tutti hanno...
Tutti hanno un cuore
Tutti Hanno un Cuore, note e significato

"[dedico 'Tutti hanno un cuore'] Ai vagabondi di ogni età, a quelli che appartengono alle cosiddette "sacche di disagio". E in particolare ai giovanissimi che, come dico nel testo 'hanno la musica nella testa ma non gliene frega niente delle parole'. Credono di essere cinici, ma sono soltanto dei perdenti."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.