Amore nel Pomeriggio (2001)

Natale di Seconda Mano

Francesco De Gregori

Natale di Seconda Mano da Amore nel Pomeriggio, Francesco De Gregori
Natale di Seconda Mano, testo
Oggi è tempo d'incendi, organizziamo presepi,
dalle stelle tu scendi e ci senti e ci vedi.
Addormentati in panchina o indaffarati a far niente
ed il freddo che arriva, ci brucia e ci spegne.
Non c'è nessun segreto, nessuna novità,
non c'è nessun mistero, nessuna natività.
Io ti regalo una foglia da masticare col pane,
e tu una busta di vino per passare la fame.
Sior Capitano aiutaci a attraversare questo mare contro mano.
Sior Capitano, da destra o da sinistra non veniamo
e questa notte non abbiamo
Governo e parlamento non abbiamo e ragione
ragione o sentimento non conosciamo
e quando capita ci arrangiamo.
Con documenti di seconda mano.
Con documenti di seconda mano.
Oggi è tempo d'attesa, organizziamo qualcosa,
mentre balla sul marciapiede, la vita in rosa.
Che ci guarda e sorride e non ci tocca mai,
ultimi di tutto il mondo, piccoli fiammiferai.
Non c'è nessun perdono, in tutta questa pietà,
non c'è nessun calore, nessuna elettricità.
E oggi parlano i cani per sentirsi più buoni,
intorno al nostro fuoco, cantano canzoni.
Sior Capitano, aiutaci a attraversare questo mare contro mano.
Sior Capitano, da destra o da sinistra non veniamo
e questa notte non abbiamo
Governo e parlamento non abbiamo e ragione
ragione o sentimento non conosciamo
e quando capita ci arrangiamo,
e ci arrangiamo.
Con documenti di seconda mano,
con documenti di seconda mano.
Natale di Seconda Mano, note e significato

L'arrangiamento di "Natale di Seconda Mano" è di Nicola Piovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.