Nashville Skyline

Bob Dylan

1969

Nashville Skyline, Bob Dylan

Quasi un'evoluzione naturale del precedente John Wesley Harding, Nashville Skyline si addentra ulteriormente nella musica country, con testi semplici e accompagnamenti essenziali. Dylan sembra quasi voler isolarsi dal clima politico americano, polarizzato dall'assassinio di Martin Luther King Jr. e dalla Guerra in Vietnam. [Continua a leggere]

Nashville Skyline, lista canzoni

Pubblicizzato grazie al supporto di Johnny Cash, che ospiterà Dylan nella sua trasmissione The Johnny Cash Show e duetterà con lui in Girl from the North Country, risulterà uno degli album più venduti del rocker americano.

Dylan, che ha temporaneamente smesso di fumare, sorprende in particolare per la sua nuova voce, che abbandona il tono canzonatorio degli esordi e raggiunge tonalità più classiche.

Nashville Skyline significa "L'orizzonte di Nashville" e si riferisce a Nashville, Tennessee, la città dove il disco è stato registrato. Nella cultura americana, Nashville è spesso associata alla musica country, soprattutto per il Grand Ole Opry, un concerto settimanale che si svolge dal 1925.

Hanno suonato:
Bob Dylan:
chitarra, armonica, tastiere, voce
Norman Blake:
chitarra, Dobro
Kenneth A. Buttrey:
batteria
Johnny Cash:
Fred Carter, Jr.:
chitarra
Charlie Daniels:
basso, chitarra
Pete Drake:
chitarra
Marshall Grant:
W. S. Holland:
Charlie McCoy:
chitarra, armonica
Bob Wilson:
organo, piano
Bob Wootton:
chitarra elettrica in Girl from North Country