Highway 61 Revisited

Bob Dylan

1965 © Columbia

Highway 61 Revisited, Bob Dylan

Highway 61 Revisited completa il passaggio di Dylan dal folk al rock: tutte le tracce, ad eccezione di Desolation Row, presentano un sound elettrico. La Highway 61, ufficialmente nota come U. S. Route 61, è l'autostrada che collega Wyoming, Minnesota, a New Orleans, Louisiana, seguendo il corso del Mississippi. Per questo è anche conosciuta come Blues Highway (Autostrada del Blues), dato che tocca località importanti per lo sviluppo di questo genere musicale. [Continua a leggere]

Highway 61 Revisited, lista canzoni

Ai tempi della registrazione dell'album, l'autostrada partiva da Duluth, città natale di Dylan, collegandolo fisicamente e metaforicamente ai miti blues e folk che su di essa avevano viaggiato:

Highway 61, la via principale per attraversare le città del blues, comincia dove sono nato io. Mi è sempre sembrato che avrei cominciato con lui, che avrei viaggiato su di lei, e che mi avrebbe portato ovunque, anche nel profondo del Delta del Mississippi. Era sempre la stessa strada, con le stesse contraddizioni, le stesse cittadine insignificanti e la stessa ascendenza spirituale. Era la mia porzione di universo, era parte del mio stesso sangue.

A causa di questa vicinanza, difficilmente avvertita o condivisa dal pubblico, Dylan ha dovuto "salire la fottutissima scala delle gerarchie" per convincere i produttori della Columbia del titolo dell'album.

Hanno suonato:
Bob Dylan:
voce, chitarra, armonica, piano
Mike Bloomfield:
chitarra elettrica
Charlie McCoy:
chitarra
Paul Griffin, Al Kooper:
piano, organo
Frank Owens:
piano
Harvey Brooks, Russ Savakus e Joe Macho, Jr.:
basso
Bobby Gregg, Sam Lay:
batteria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.