Slow Train Coming (1979)

Man Gave Names to All the Animals

Bob Dylan

Man Gave Names to All the Animals da Slow Train Coming, Bob Dylan
Man Gave Names to All the Animals, testo
Man gave names to all the animals
In the beginning, in the beginning
Man gave names to all the animals
In the beginning, long time ago

He saw an animal that liked to growl
Big furry paws and he liked to howl
Great big furry back and furry hair
“Ah, think I’ll call it a bear”

Man gave names to all the animals
In the beginning, in the beginning
Man gave names to all the animals
In the beginning, long time ago

He saw an animal up on a hill
Chewing up so much grass until she was filled
He saw milk comin’ out but he didn’t know how
“Ah, think I’ll call it a cow”

Man gave names to all the animals
In the beginning, in the beginning
Man gave names to all the animals
In the beginning, long time ago

He saw an animal that liked to snort
Horns on his head and they weren’t too short
It looked like there wasn’t nothin’ that he couldn’t pull
“Ah, think I’ll call it a bull”

Man gave names to all the animals
In the beginning, in the beginning
Man gave names to all the animals
In the beginning, long time ago

He saw an animal leavin’ a muddy trail
Real dirty face and a curly tail
He wasn’t too small and he wasn’t too big
“Ah, think I’ll call it a pig”

Man gave names to all the animals
In the beginning, in the beginning
Man gave names to all the animals
In the beginning, long time ago

Next animal that he did meet
Had wool on his back and hooves on his feet
Eating grass on a mountainside so steep
“Ah, think I’ll call it a sheep”

Man gave names to all the animals
In the beginning, in the beginning
Man gave names to all the animals
In the beginning, long time ago

He saw an animal as smooth as glass
Slithering his way through the grass
Saw him disappear by a tree near a lake
L’Uomo Diede Nomi a Tutti gli Animali, traduzione
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, al principio
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, tanto tempo fa

Vide un animale che rugliava
Grandi zampe pelose e gli piaceva ululare
Una grande schiena pelosa e tanti peli
“Ah, credo lo chiamerò orso”

L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, al principio
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, tanto tempo fa

Vide un animale sulla collina
che ruminava erba fino a riempirsi
vide del latte che usciva ma non capiva da dove
“Ah, credo la chiamerò mucca”

L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, al principio
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, tanto tempo fa

Vide un animale che sbuffava
corna sulla sua testa e non erano per niente corte
sembrava non ci fosse nulla che non potesse tirare
“Ah, credo lo chiamerò toro”

L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, al principio
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, tanto tempo fa

Vide un animale lasciare una traccia fangosa
una faccia davvero sporca e una coda arricciata
non era troppo piccolo né troppo grande
“Ah, credo lo chiamerò maiale”

L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, al principio
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, tanto tempo fa

L'animale che incontro in seguito
aveva lana sulla sua schiena e duri zoccoli
mangiava erba dal fianco di una ripida montagna
“Ah, credo la chiamerò pecora”

L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, al principio
L'uomo diede nomi a tutti gli animali
al principio, tanto tempo fa

Vide un animale liscio come il vetro
che si faceva strada tra l'erba sibilando
lo vide sparire dietro un albero vicino al lago
Man Gave Names to All the Animals, note e significato

Man Gave Names to All the Animals è in genere considerata una delle canzoni peggiori della produzione di Dylan. Nonostante questo, bisogna ammettere che la musica, ispirata al reggae, è abbastanza orecchiabile. La terza strofa di ogni verso in inglese fa rima con il nome dell'animale. L'ultimo verso, che descrive il serpente, non viene pronunciato. Il testo si ispira a Genesi 2:19–20:

Dio il Signore, avendo formato dalla terra tutti gli animali dei campi e tutti gli uccelli del cielo, li condusse all'uomo per vedere come li avrebbe chiamati, e perché ogni essere vivente portasse il nome che l'uomo gli avrebbe dato.
L'uomo diede dei nomi a tutto il bestiame, agli uccelli del cielo e ad ogni animale dei campi; ma per l'uomo non si trovò un aiuto che fosse adatto a lui.

Secondo quanto raccontato dalla corista Regina Havis Brown, Dylan non voleva includere Man Gave Names to All the Animals nel disco ma cambiò idea, dopo aver visto il bambino di Brown ridere ascoltando la canzone. Il testo di Man Gave Names to All the Animals è stato adattato come libro per bambini pubblicato da Harcourt con illustrazioni di Scott Menchin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.