Bob Dylan (1962)

Man of Constant Sorrow

Bob Dylan

Man of Constant Sorrow da Bob Dylan, Bob Dylan
Man of Constant Sorrow, testo
I am a man of constant sorrow
I've seen trouble all my days
I'll say goodbye to Colorado
Where I was born and partly raised

Through this open world I'm a-bound to ramble
Through ice and snow, sleet and rain
Im a-bound to ride that mornin' railroad
Perhaps I'll die upon that train

Your mother says that I'm a stranger
A face you'll never see no more
But here's one promise to ya
I'll see you on God's golden shore

I'm a-goin' back to Colorado
The place that I've started from
If I'd knowed how bad you'd treat me
Babe, I never would have come
Uomo in Continua Sofferenza, traduzione
Sono un uomo in continua sofferenza
Non ho avuto altro che problemi ogni giorno
Dirò addio al Colorado
dove sono nato e in parte cresciuto

In questo mondo sconfinato sono destinato a vagabondare
tra ghiaccio, neve, grandine e pioggia
prenderò quel treno di mattina
e forse morirò su quel treno

Tua madre dice che sono uno straniero
una faccia che non vedrai mai più
ma una cosa te la posso promettere
ti rivedrò sulla sponde dorate del Paradiso

Me ne ritorno in Colorado
il posto dal quale ho cominciato
se avesi saputo quanto male mi avresti trattato
Ragazza, non sarei mai venuto fin qui
Man of Constant Sorrow, note e significato

Man o Constant Sorrow è un canto tradizionale americano pubblicato per la prima volta nel 1913 da Dick Burnett (1883 – 1977), un violinista del Kentucky, con il titolo di Farewell Song. La versione con il titolo corrente è stata registrata da Emry Arthur (1902 – 1967) nel 1928.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.