Rough and Rowdy Ways (2020)

Crossing the Rubicon

Bob Dylan

Crossing the Rubicon da Rough and Rowdy Ways, Bob Dylan
Crossing the Rubicon, testo
I crossed the Rubicon on the fourteenth day
of the most dangerous month of the year
At the worst time at the worst place,
that’s all I seem to hear
I got up early
so I could greet the Goddess of the Dawn
I painted my wagon, I abandoned all hope
and I crossed the Rubicon

The Rubicon is the Red River,
going gently as she flows
Redder then your ruby lips
and the blood that flows from the rose
Three miles north of purgatory,
one step from the great beyond
I prayed to the cross and I kissed the girls
and I crossed the Rubicon

What are these dark days I see
in this world so badly bent
How can I redeem the time,
the time so idly spent
How much longer can it last,
how long can this go on?
I embraced my love, put down my head
and I crossed the Rubicon

I feel the bones beneath my skin
and they’re tremblin’ with rage
I’ll make your wife a widow,
you’ll never see old age
Show me one good man in sight
that the sun shines down upon
I pawned my watch and I paid my debts
and I crossed the Rubicon

Put my heart upon the hill
where some happiness I’ll find
If I survive then let me love,
let the hour be mine
Take the high road, take the low,
take the one you’re on
I poured the cup and I passed it along
and I crossed the Rubicon

You defiled
the most lovely flower in all of womanhood
Others can be tolerant,
others can be good
I’ll cut you up with a crooked knife
and I’ll miss you when you’re gone
I stood between heaven and earth
and I crossed the Rubicon

You won’t find any happiness here,
no happiness or joy
Go back to the gutter and try your luck,
find you some nice young pretty boy
Tell me how many men I need
and who I can count upon
I strapped my belt and buttoned my coat
and I crossed the Rubicon

I feel the Holy Spirit inside
and see the light that freedom gives
I believe it’s within the reach
of every man who lives
Keep as far away as possible,
it’s darkest ‘fore the dawn
I turned the key and I broke it off
and I crossed the Rubicon

Mona Baby, are you still in my mind,
I truly believe that you are
Couldn’t be anybody else but you
who’s come with me this far
The killing frost is on the ground
and the autumn leaves are gone
I lit the torch and I looked to the east
and I crossed the Rubicon
Attraversando il Rubicone, traduzione
Ho attraversato il Rubicone il quattordicesimo giorno
del mese più pericoloso dell'anno
Nel momento peggiore, nel posto peggiore
di tutto ciò che sento
Mi sono alzato presto
Così da poter salutare la Dea dell'alba
Ho dipinto il mio carro, ho abbandonato ogni speranza
E ho attraversato il Rubicone

Il Rubicone è il fiume rosso
che scorre dolcemente
più rosso delle tue labbra di rubino
E del sangue che fiorisce dalla rosa
Tre miglia a nord del purgatorio
Un passo nell'aldilà
Ho pregato la croce e ho baciato le ragazze
E ho attraversato il Rubicone

Cosa sono questi giorni oscuri che vedo
in un mondo a capo chino
Come posso recuperare il tempo
Il tempo sprecato nell'inattività
Quanto può durare ancora?
Quanto ancora può continuare?
Ho abbracciato il mio amore, col capo chino
E ho attraversato il Rubicone

Sento le ossa sotto la pelle
in un tremito di rabbia
Farò vedova tua moglie
Non vedrai mai la vecchiaia
Mostrami un uomo savio
sul quale splende il sole
Ho impegnato l'orologio, ho pagato i miei debiti
E ho attraversato il Rubicone

Sistema il mio cuore sulla collina
Dove troverò un po 'di felicità
Se sopravvivo, allora lasciami amare
Lascia che sia la mia ora
Prendi la strada di sopra, prendi quella di sotto
Prendi qualunque strada su cui ti trovi
Ho svuotato la tazza e l'ho fatta passare
E ho attraversato il Rubicone

Hai profanatto
i fiori più divini della femminilità
Altri possono essere tolleranti,
Altri possono essere buoni
Ti farò a pezzi con il mio coltello ricurvo
e mi mancherai quando te ne sarai andato
mi trovavo tra il cielo e la terra
E ho attraversato il Rubicone

Non troverai felicità qui
Nessuna felicità o gioia
Torna nei bassifondi, tenta la tua fortuna
Trovati un ragazzo attraente
Dimmi di quanti uomini ho bisogno
E su chi posso contare
Mi sono allacciato la cintura, ho abbotonato il cappotto
E ho attraversato il Rubicone

Sento lo Spirito Santo dentro di me
e vedo la luce che dà la libertà
Credo che sia alla portata di
qualunque uomo
Tieniti il più lontano possibile
È prima dell'alba che la notte è più buia
Ho girato la chiave e l'ho rotta
E ho attraversato il Rubicone

Mona Baby, sei nei miei pensieri
Credo davvero che tu lo sia
Non potrebbe essere nessun altro che te
Chi è venuto con me così lontano
Il gelo mortale è a terra
E le foglie d'autunno sono sparite
Ho acceso la torcia, ho guardato a est
E ho attraversato il Rubicone
Crossing the Rubicon, note e significato

Crossing the Rubicon è un'espressione colloquiale usata per indicare il raggiungimento di un punto di non ritorno. Storicamente, il detto risale a Giulio Cesare il quale, di ritorno dalla Gallia, decise di attraversare il Rubicone, confine del territorio centrale di Roma, con le sue armate, invece di scioglierle come richiesto dal Senato di Roma. Questo fatto avvenne il 10 Gennaio del 49 a. C., mentre Dylan nel primo verso si riferisce alla notte prima delle idi di marzo, 74° giorno del calendario romano, corrispondente al 15 marzo, nel quale Giulio Cesare venne assassinato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.